“Un albero per ogni bambino neonato, adottato o affidato.”

Categoria: Eventi Pubblicato: Martedì, 20 Aprile 2021 Scritto da gestione

 

Carissimi Fratelli e Sorelle,

Sulla via tracciata  dall’enciclica Laudato Sì di papa Francesco sulla cura della casa comune e  dal Manifesto di Assisi per un economia d’uomo contro la crisi climatica, il Consiglio regionale desidera sempre più, con la collaborazione delle Fraternità locali,  lavorare per proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema della nostra amata terra di Sicilia, arrestare il degrado, fermare la perdita della biodiversità, per contribuire alla realizzazione di città e comunità sostenibili.

Un’iniziativa importante che vogliamo portare avanti con la vostra collaborazione e in sinergia con le amministrazioni comunali è il progetto regionale “Un albero per ogni bambino neonato, adottato o affidato”.

I grandi cambiamenti, infatti, nascono dalle piccole azioni. Crediamo che questa iniziativa, con il suo valore simbolico, possa essere un segno importante per le nuove generazioni, educate sin dalla nascita alla cura del Creato.

La Legislazione Italiana (legge n. 113 del 1992), impegna le Amministrazioni Comunali a piantare degli alberi per ogni nuova nascita o per ogni bambino adottato allo scopo di incrementare le aree verdi cittadine e contrastare il disboscamento. A questa previsione noi abbiamo voluto aggiungere anche per ogni bambino preso in affido consapevoli che Santa Madre Chiesa considera come “feconda” anche la famiglia che ricorre a tale istituto. La suddetta normativa è stata successivamente modificata dalla legge n. 10 del 2013 che ne ha circoscritto il campo di applicazione, limitandone l’obbligo solo ai Comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti ciò non toglie che si possa comunque proporla a ogni Comune della nostra Isola cercando di evidenziare l’importanza del legame tra “custodire il creato” e “le nuove generazioni”. Siamo chiamati a prenderci cura dell’ambiente soprattutto in nome e per conto di chi ci succederà, a partire proprio dal territorio in cui quotidianamente viviamo e operiamo. 

Di seguito, per maggior chiarezza e utilità, vi indichiamo le fasi di attuazione del progetto. 

  1. Proposta da inoltrare all’Amministrazione Comunale del paese/città dove la fraternità è presente e/o anche nei comuni limitrofi;
  2. Meglio se la proposta venisse presentata durante un appuntamento da richiedere al Sindaco e all’Assessore competente (Ambiente o Arredo Urbano in mancanza);
  3. In caso di accettazione della proposta, concordare con Amministrazione un evento mediatico (es. conferenza stampa) per presentare in maniera congiunta l’iniziativa alla cittadinanza. La proposta dovrà riportare il gratuito patrocinio dell’Amministrazione con lo stemma comunale accanto a quello dell’OFS sia nelle brochure che nelle locandine;
  4. Una volta avviata l’iniziativa concordare con Anagrafe comunale la comunicazione alla fraternità di ogni atto di nascita, adozione o affido;
  5. Entro 6 mesi dalla nascita, adozione o affido di ogni bambino/a le fraternità locali in sinergia con il Comune, provvederanno alla piantumazione degli alberelli su terreni appositamente individuati dai Comuni in ambito urbano o extraurbano nel proprio territorio e nella propria disponibilità salvo diversa scelta della famiglia (v. punto 6);
  6. Sarà il funzionario comunale che proporrà alla famiglia l’iniziativa consegnando al momento della registrazione anagrafica una brochure e il modello in cui la famiglia – qualora accetti – sceglierà se piantare l’albero o la pianta disponibile su un terreno privato per provvederne personalmente alla cura o su un terreno pubblico come sopra individuato (v. punto 5);
  7. In caso di accettazione da parte della famiglia questa contatterà la fraternità OFS che si occuperà – all’atto della piantumazione – di fornire una targhetta, con indicato il nome del bambino ed il numero identificativo della pianta e, contestualmente, consegnerà alla famiglia un attestato per il/la bambino/a sul quale verranno indicati i dati relativi all’albero piantato (tipologia e località di collocazione) e una lettera di “benvenuto/a” da parte della Fraternità OFS locale;
  8. Annualmente la fraternità compirà il censimento degli alberi piantati dandone notizia al Consiglio Regionale;
  9. Gli alberi o le piante saranno via via resi disponibili dal Consiglio Regionale, che sta provvedendo ad assicurarsi la fornitura tramite gli enti e le organizzazioni di settore o donazioni da privati ma potranno essere le stesse fraternità locali a provvedervi se ne avessero la possibilità. La Fraternità Regionale, inoltre, a fronte di un commisurato contributo economico, provvederà a realizzare ed a fornire alle Fraternità Locali il seguente materiale:

Per ogni eventuale ulteriore chiarimento potrete rivolgervi al Vostro Consiglio Regionale.

Fiduciosi che la presente iniziativa possa trovare il Vostro più ampio consenso e la Vostra adesione, concludiamo rappresentandovi che la stessa costituisce una buona opportunità per unire due importanti ambiti del nostro impegno vocazionale: Evangelizzazione e Presenza nel Mondo e Pastorale Familiare.

Al momento le fraternità che hanno aderito sono:
Zona Agrigento: Castronovo, Prizzi, San Giovanni Gemini, Ravanusa;
Zona Termini Imerese: Caccamo e Gangi;
Zona Palermo: Monreale;
Zona Caltanissetta-Enna: Nicosia e Mazzarino.

E' con grande gioia che condividiamo la delibera della giunta comunale, l'adesione l'approvazione e la compartecipazione ad una proposta progettuale di una fraternità O.F.S.  - un modo concreto e fattivo di un impegno sociale politico ma anche ecclesiale e culturale.

Che con nota assunta al Protocollo Generale dell’Ente al n. 5217 del 29.03.2021 l’Ordine Francescano Secolare di Sicilia per tramite dell’O.F.S della Fraternità di Gangi “S.Antonio Abate, ha presentato
all’Amministrazione il progetto: “UN ALBERO PER OGNI NEONATO, E/O ADOTTATO, E/O AFFIDATO”, chiedendo, altresì, di individuare l’area per la piantumazione degli alberelli;

COMUNE DI GANGI Città Metropolitana di Palermo DELIBERAZIONE ORIGINALE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

 

 

SHARES
Condivisi su FacebookShareCondivisi su TwitterTweet
SHARES
Condivisi su FacebookShareCondivisi su TwitterTweet
Visite: 787